Mintos review parte 2 – Invest e Access

Ho pensato di aggiornare la precedente review di Mintos, con un focus sulla nuova modalità di investimento resa disponibile da giugno: Invest & Access.
La trovo una novità abbastanza rivoluzionaria per Mintos. Riassumendo, si sta parlando di una nuova funzione di investimento automatico, caratterizzato da una totale autogestione (l’investitore non può selezionare parametri diversi dall’importo da investire) ed un’alta velocità sia di investimento che di disinvestimento.

La formula ricalca molto il comparto Go&Grow di Bondora, ma con interessi più interessanti. Go&Grow promette un 6-7% di interesse annuo. Con Invest&Access si parla di un 11-12%.

Come anticipato nel mio articolo sui risultati di Giugno, ho provato anch’io questa nuova funzionalità, investendo 600€ appena sopra il minimo accettabile da Mintos, 500, per testarne l’operatività e i risultati.

FUNZIONAMENTO

Per iniziare ad investire attraverso l’Invest&Access è disponibile sul sito un nuovo menù nella sezione , distinto dagli autoinvest classici.

Da qui il passaggio a investire è molto semplice. Come anticipato, non c’è qui la possibilità di indirizzare i propri investimenti: non si possono scegliere o evitare loan originator, tipologie di prestiti, durata del prestito, status, etc. Opzioni che sono invece disponibili nelle classiche procedure di auto-invest.
Si potrà semplicemente decidere quanto del proprio deposito investire tramite questa procedura. Una volta attivato, la procedura inizierà in automatico a cercare i prestiti su cui investire. Non ci metterà molto a coprire la vostra quota.

Già da subito, verrà mostrato all’investitore il tasso medio di interesse che genereranno i prestiti in previsione di acquisto. Questo tasso non è fisso, ma si mantiene comunque in un range abbastanza stretto. Nel mio tentativo iniziale avevo un tasso dell’11,73%. Dopo alcuni risettaggi sulla mia quota, a cui è conseguito un reinvestimento, tale valore è salito al 12,02%.

Personalmente in una decina di minuti sono riuscito a vedere tutti i miei 600€ investiti, a conferma dell’estrema velocità di investimento qui disponibile.

Cash out
Il cash out avviene attraverso la riduzione della quota di portafoglio da investire tramite l’Invest&Access. La procedura vende sul mercato di Mintos prestiti pari alla quota eccedente e una volta venduti è disponibile per tale eccedenza l’operazione di cash out al conto principale.

Ho provato ad aumentare la quota e poi diminuirla della metà per vedere la velocità di reinvestimento e disinvestimento. Anche per la liquidazione si è trattato di una liquidazione molto molto rapida se comparata alla normale operatività di Mintos, è durata all’incirca venti minuti.

E’ disponibile per il cash out solamente la parte current del portafoglio investito. Questo perchè il disinvestimento avviene attraverso il riacquisto dei prestiti da parte di altri investitori di Mintos.

Nella finestra che si aprirà, è visibile il valore massimo disinvestibile (cioè la parte current del vostro portafoglio Invest&Access).

Da FAQ del sito, non viene comunque escluso in futuro la possibilità di mettere manualmente sul mercato secondario prestiti in ritardo o in grace period posseduti attraverso l’Invest&Access.


RISULTATI

I risultati in termini di profitto sono quelli rappresentati dal rate assegnato di cui ho parlato all’inizio (al netto di eventuali ritardi, i cui interessi sono comunque generati per il periodo di ritardo, normalmente se il contratto con lo specifico l.o. lo prevede). Comunque, tutti i prestiti su cui ho investito hanno comunque la buyback guarantee e la procedura sembra non avere considerato l.o con rating Mintos più basso di C.

Quello che è molto interessante è invece la grande diversificazione che viene resa disponibile tramite Invest&Access.

Andando sulla sezione “my investments” c’è nel filtro autoinvest un flag specifico per i loans acquistati tramite I&A. Questa la mia attuale suddivisione:

Per tipologia di prestito:

Per status (dopo circa un mese):

Per intermediario:


LE MIE IMPRESSIONI

Dopo poco più di un mese e osservando quale è stata la mia esperienza, considero Invest&Access una procedura con vari “pro e contro”.


Punti di forza:

  • ottima procedura per chi non è ancora esperto di investimenti in p2p ma vuole comunque investire una certa cifra senza correre il rischio di prendere cantonate operative (anche se il mio consiglio in questi casi resta di avere comunque una piccola quota investita anche tramite metodi di auto invest tradizionali o, meglio, manuali, per iniziare comunque a prendere sensibilità con le caratteristiche del p2p ed incrementare la propria esperienza).
  • investimenti e disinvestimenti molto veloci, nel giro di minuti, ottima caratteristica per chi vuole avere una quota di portafoglio p2p molto reattiva e modificabile con rapidità in qualsiasi caso.
  • Funzione molto buona per ottenere un’alta diversificazione del proprio portafoglio. Non ci si troverà mai troppo esposti su un singolo intermediario.


Punti deboli:

  • impossibilità di gestirne i parametri di investimento. Il malus principale è l’impossibilità di selezionare loan originator. La diversificazione in termini di numero è buona, però ci si troverà facilmente ad avere investimenti anche in intermediari con basso rapporto interesse/rating, su cui magari non avreste investito normalmente attraverso le altre classiche procedure.
  • ad oggi l’interesse percepito è più basso di quello che si potrebbe tranquillamente ottenere dedicando un po’ più di tempo con gli autoinvest tradizionali, o addirittura con gli investimenti manuali.
  • ad oggi, se i prestiti che ci troveremo in portafoglio dovessero per qualche motivo andare in ritardo, non avremmo possibilità di venderli per liquidarne la quota; si deve necessariamente attendere che entri in gioco il buyback.

Altro punto che io ritengo debole, ma per un investitore Mintos generale, non tanto per chi investe in Invest&Access, è la priorità maggiore sugli investimenti che sembra ottenere chi investe con questa nuova rispetto a chi sceglie i normali autoinvest: i tradizionali autoinvest stanno vivendo un momento di latenza nell’operato, qui invece l’investimento è praticamente istantaneo. Ora che l’offerta su Mintos è molto alta non credo si noterà la cosa. Non vorrei però che in futuro questo Invest&access andasse a cannibalizzare la disponibilità di prestiti non lasciando più spazio per gli autoinvest normali, che ritengo ancora più profittevoli per un investitore in p2p lending non alle prime armi.

E voi, avete qualche altro spunto di riflessione su Invest&Access? Scrivetelo nei commenti, un confronto è sempre utilissimo.

3 pensieri su “Mintos review parte 2 – Invest e Access

  1. Barda

    Ciao Palomar, credo che per ora proverò Invest e Access dato che sono solo all’inizio della mia esperienza P2p.

    Ho provato a cercare in rete vari settaggi di auto invest ma da quello che ho capito ognuno segue una propria strategia che viene poi modificata abbastanza spesso.

    Se la differenza tra AeI e auto-invest di interesse si mantiene nell’ordine di 1-2% annui posso anche vederlo come un risparmio di tempo da investire nel comprendere altre piattaforme per diversificare.

    Ciao e buon lavoro!

    "Mi piace"

  2. Ciao Barda,
    la differenza di rendimento fra l’Invest e Access e i tradizionali auto invest di Mintos è anche nella mia esperienza quella che hai indicato tu (attualmente un 1-2%), quindi mi trovi d’accordo sulle basi.
    E’ vero, come dici tu, che ognuno ha una propria strategia di auto-invest, dettata dagli obiettivi che ciascuno si pone per i propri investimenti in p2p. Il fatto che viene modificata molto spesso è anche da ricondurre al fatto che le caratteristiche del mercato di Mintos cambiano abbastanza frequentemente nel tempo (es. un intermediario può in qualche mese aumentare o diminuire di molto sia le quantità di prestiti in offerta sia anche i tassi di interesse). Per questo, ad esempio, ti posso dire che io personalmente preferisco settaggi che mi permettano investimenti a breve termine per essere il più reattivo possibile a modificare la mia strategia qualora le situazioni lo richiedano.

    Buon investimento!

    "Mi piace"

    1. Barda

      Grazie per la risposta approfondita. Avessi anche solo la metà delle tue conoscenze della piattaforma non esiterei a settare la strategia con investimenti a breve e interessi medio-alti, in rete ho trovato diverse strategie ma copiare senza aver appreso di persona potrebbe essere controproducente perché non si riesce a essere reattivi.
      Bisogna anche ammettere i propri limiti e la propria ignoranza in materia, altrimenti si rischia molto.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...